PRINCIPI E TECNICHE DI FUNDRAISING

La crisi dovuta all’emergenza sanitaria ha posto in evidenza la fragilità e la frammentarietà del Terzo settore, ma ha anche messo in luce la centralità delle organizzazioni non profit e del loro operato per la coesione sociale e la costruzione delle comunità.
Oggi più che mai le organizzazioni devono pensare al fundraising con un approccio strategico, per garantire la sostenibilità delle strutture e dei propri progetti. Per fare ciò occorre attivare e formare un fundraiser interno all’organizzazione in grado di costruire una strategia efficace e allineata alla mission e agli obiettivi.

Obiettivi formativi:

  • acquisire le conoscenze relative ai principi e alle tecniche di raccolta fondi, partendo dai diversi mercati del fundraising;
  • acquisire gli strumenti per impostare ed elaborare un piano strategico orientato al fundraising, quale precondizione necessaria per avviare qualsiasi attività di raccolta

Contenuti principali:

  • Introduzione al fundraising e ai suoi principi
  • Il fundraising in Italia: dati e scenario di riferimento
  • Mission check-up
  • La costruzione del caso per la raccolta fondi
  • Valorizzare il capitale sociale e relazionale dell’organizzazione
  • La comunicazione fundraising oriented
  • Gli strumenti per la raccolta fondi da individui
  • Accenni di corporate fundraising
  • Il mercato delle fondazioni di erogazione: come operano e strumenti per la costruzione della relazione

Partecipanti:

Il corso di formazione è aperto ad un massimo di 25 partecipanti.

Durata:

il percorso si articolerà in 4 settimane, per un impegno di circa 16 ore tra momenti relazionali e di confronto e studio individuale.

Palinsesto formativo:

Metodologia:

Corso in Didattica Aumentata™. Il corso sarà articolato in momenti di apprendimento libero attraverso materiali ed episodi formativi a disposizione su una piattaforma di apprendimento e momenti relazionali di confronto con i docenti, durante i quali i docenti approfondiranno i contenuti e risponderanno alle domande poste dai partecipanti, raccolte in precedenza via mail. Infine, i partecipanti potranno usufruire del follow-up personalizzato: una sessione di confronto online personalizzata su una singola organizzazione volta a ricevere un riscontro sull’implementazione degli strumenti e l’impostazione del piano strategico di fundraising. Le sessioni sono di durata massima 15 minuti per organizzazione.

Docenti:

Martina Bacigalupi

Consulente di fundraising, attualmente collabora con Fondazione De Gasperi. Docente, dal 2003 tiene corsi di formazione sulla progettazione culturale e il fundraising, entrando a far parte del corpo docenti di The FundRaising School nel 2004, per la quale realizza i corsi “Cultura e Fundraising”, “Fundraising con le Fondazioni Internazionali” e “Fundraising per la Rigenerazione Urbana”.

Docente del corso “Principi economici del fund raising” presso l’Università di Bologna. Come formatrice collabora anche con l’Università IUAV di Venezia, all’interno del Master “U-Rise – Rigenerazione urbana e innovazione sociale”.

Dal 2019 è nella short list di 10 esperti su fundraising e mecenatismo culturale selezionati da Ales ed è consulente su Art Bonus del segretariato generale del Mibact in Abruzzo. È stata selezionata per la campagna #euwomen4future della Commissaria Europea per l’innovazione, la ricerca, la cultura e l’educazione, Mariya Gabriel.

Marianna Martinoni

Consulente di fundraising e fundraiser con esperienza quasi ventennale nella pianificazione strategica, nel coordinamento di campagne integrate di fundraising e di sponsorship, nella progettazione e nella formazione delle organizzazioni non profit, con particolare esperienza nel settore delle organizzazioni culturali e socio sanitarie. Dal 2004 è docente di The FundRaising School per la quale realizza i corsi “Strategie di Fundraising” e “Cultura e Fundraising”. Nel 2015 ha fondato Terzofilo, gruppo di consulenti in fundraising con sede a Padova.

Dal 2014 è tra i professionisti che fanno parte della rete creata da Fundraiser per Passione per il progetto Welfare in Azione finanziato da Fondazione Cariplo e per altri progetti di consulenza su tutto il territorio nazionale. Dal 2017 collabora anche la piattaforma di crowdfunding Rete del Dono per il Premio “Rete del Dono per la Cultura”.

Dal 2019 è nella short list di 10 esperti su fundraising, mecenatismo culturale e Art Bonus selezionati da Ales, società in house del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.