Via alla terza campagna di crowdfunding: “Coedu: la rete sociale si fa smart”

logo-coedupayoff.HlLghldtDXM2

Al via l’ultima campagna di crowdfunding “Coedu”, dopo quelle di Calimala e Coltivabili, ideata dall’Associazione Conkarma e la cooperativa sociale Koiné, promossa dall’officina di Siamosolidali e sostenuta dalla Fondazione CR Firenze.

Lo scopo è finanziare la creazione di un nuovo portale online, Coedu, che renderà semplice e immediata l’interazione fra decine di associazioni, centinaia di professionisti e di volontari e migliaia di famiglie operanti nel Terzo settore del Valdarno Superiore. Coedu sarà il primo portale che, attraverso computer, tablet e smartphone, consentirà di trovare i progetti e le iniziative in corso e, una volta registrati, iscriversi o prenotare con pochi click. Anche i professionisti e i volontari interessati a collaborare con le associazioni troveranno uno spazio in cui valorizzare la propria esperienza e metterla a disposizione della comunità. Il portale offrirà, inoltre, un elenco aggiornato delle no profit locali, utile per affrontare le novità apportate dalla riforma del Terzo settore.

Il progetto di crowdfunding è patrocinato dalla Regione Toscana, sostenuto dal Consiglio Regionale della Toscana e si svolge con il partenariato della Conferenza Zonale dei Sindaci del Valdarno.

La campagna di crowdfunding è realizzata all’interno dell’iniziativa “Social Crowdfunders 2017“, ideata e promossa da Siamosolidali, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con Impact Hub Firenze. Grazie al percorso “Social Crowdfunders” le organizzazioni no profit hanno potuto svolgere un percorso di formazione per potenziare i propri canali di comunicazione, sperimentare innovative modalità di finanziamento e rafforzare le proprie capacità progettuali.

.

Il 18 gennaio si è tenuto il lancio della nuova campagna di crowdfunding presso la Sala Consiliare del Comune di Cavriglia (Arezzo). L’obiettivo è di raccogliere 20.000 euro in 40 giorni sulla piattaforma Ulule (https://it.ulule.com/coedu/), attraverso donazioni libere. Al raggiungimento del 50% della cifra, la Fondazione raddoppierà il valore delle donazioni.