Al via la campagna QuartoTempo Social Food

quartotempo immagine copertina

Dal primo settembre è possibile donare alla campagna di crowdfunding “Quartotempo Social Food”, la prima delle 5 campagne di crowdfunding in programma questo autunno!

Attraverso questo nuovo progetto ASD Quarto Tempo Firenze vuole dare lavoro ai giovani a rischio di esclusione sociale presso il ristorante del Circolo Arci Dino Manetti, a Campi Bisenzio. Saranno formati alle mansioni di sala e cucina alcuni giovani disabili o a rischio di esclusione che saranno poi inseriti lavorativamente e stabilmente all’interno dell’attività di ristorazione. Inoltre, per aumentare le possibilità di inserimento, i ragazzi e le ragazze potranno anche scegliere di lavorare negli orti sociali vicini al ristorante, aiutando chi mette a disposizione i propri campi da coltivare in cambio di una piccola parte della produzione che verrà poi impiegata nella ristorazione.

Scopri di più e dai anche tu il tuo contributo!  Clicca qui: http://www.eppela.com/socialfood 

 

Il progetto si inserisce all’interno dell’iniziativa Social Crowdfunders 4 promossa da Fondazione CR Firenze e da Siamosolidali, in collaborazione con Feel Crowd. Social Crowdfunders si rivolge a tutte le realtà socio-culturali non-profit delle province di Firenze, Arezzo e Grosseto, che vogliono implementare progetti innovativi attraverso nuovi canali di raccolta fondi (scopri i progetti sostenuti nelle scorse edizioni:  https://www.fondazionecrfirenze.it/socialcrowdfunders/).

Fondazione CR Firenze, oltre ad offrire un percorso di accompagnamento nella progettazione e nella realizzazione delle campagne di raccolta fondi online, contribuisce ai singoli progetti raddoppiando la cifra raccolta una volta raggiunta la metà dell’obiettivo prefissato (da un minimo di 7.000 a un massimo di 10.000 euro). 

In Social Crowdfunders 4 è prevista la partecipazione di cinque realtà che lanceranno cinque nuovi progetti, tra questi: una mensa sociale dove lasciare pasti per i bisognosi (Fondazione Giovanni Paolo II), l’acquisto di due auto per il servizio di cure palliative domiciliare (Fondazione Italiana Leniterapia), l’inserimento lavorativo di giovani con disabilità in un ristorante (ASD Quarto Tempo Firenze), l’acquisto di contenitori isotermici e congelatori per la conservazione dei prodotti per i pacchi alimentari (Associazione Banco Alimentare per la Toscana) e un percorso musicale destinato alle disabilità motorie e cognitive (Associazione In-Armonia).