BANCO ALIMENTARE DELLA TOSCANA – INAUGURATO IL NUOVO MAGAZZINO

nastro2

Quella di sabato 24 è stata una giornata davvero importante per il Banco Alimentare della Toscana e per la famiglia che il Banco stesso rappresenta: è stata inaugurata ufficialmente la nuova sede comprensiva ovviamente dei nuovi magazzini, una struttura di dimensioni davvero notevoli che 20 anni fa, quando il Banco ha iniziato la sua attività nella nostra regione, era semplicemente impensabile.

nastro-2“Questa è una nuova, grandissima sfida per noi – ha commentato il presidente del Banco Alimentare della Toscana, Leonardo Carrai – una sfida che possiamo permetterci di affrontare grazie a tutti i volontari che quotidianamente, o anche solo una volta all’anno, decidono di dedicare il loro tempo a chi si trova in difficoltà. Così come non potremmo pensare di andare avanti senza i contributi, decisivi, delle tante aziende e realtà che ci sostengono”.

La nuova struttura si trova all’interno del Centro Alimentare Polivalente Mercafir a Firenze e sia l’assessore regionale al Welfare Stefania Saccardi che quello comunale Sara Funaro hanno voluto sottolineare, oltre all’emozione e alla bellezza di una inaugurazione del genere con così tante persone,  come proprio partendo da quello che venne chiamato qualche anno fa Progetto Mercafir si è arrivati a risultati come quello di oggi. Un risultato che rappresenta un punto di partenza che chiama tutti noi ad un nuovo e più grande impegno. Un impegno però ripagato: “credo che lo sguardo di quella signora che tempo fa mi disse che erano anni che non mangiava frutta fresca – ha ricordato il presidente Mercafir, Angelo Falchetti – me lo porterò dietro a lungo”.nastro3

 

E dopo aver goduto della festa anche grazie al cooking show sul recupero di cibo insieme alla “masterchef” fiorentina Enrica Della Martira e all’esibizione del quartetto d’archi diretto dal maestro Marco Zurlo, adesso appuntamento alla prossima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, in programma per sabato 26 novembre: il nuovo magazzino è grandissimo, per riempirlo c’è bisogno del contributo di tutti.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.bancoalimentare.it e la pagina facebook Banco Alimentare Toscana Onlus