DANTE METROPOLITANO: IL RAPPORTO CON LE ARTI E LE SCIENZE

dante metropolitano 1

Ideato da ACPST, si avvale dell’opera di professionisti e studiosi, tra cui: Massimo Seriacopi , dantista, divulgatore e docente all’I.S.I.S. Russell Newton di Scandicci; Emanuele Pace, astrofisico, divulgatore scientifico, ricercatore confermato all’Università degli Studi di Firenze, docente all’Università della Florida,; Mauro Marrani, divulgatore, librario, editore e geografo all’IGM – Istituto Geografico Militare di Firenze; Duccio Mannucci, giornalista, divulgatore, organizzatore culturale, presidente di ACPST.

Il progetto ha lo scopo di valorizzare l’opera del sommo poeta, e in particolare la Divina Commedia, quale fonte d’ispirazione che perdura nel tempo, influenzando le nuove generazioni, che continuano a studiarlo a scuola.

Dante vive ancora, a cominciare da Firenze, e a farlo re-incontrare sono studiosi e divulgatori che, interagiscono con il pubblico, in particolare i giovani.

La prima edizione di DANTE METROPOLITANO, si è realizzata nel 2018, e in considerazione dell’ottimo riscontro di pubblico, e dell’attenzione da parte dei media on line e off line, prose anche nel 2019. DANTE METROPOLITANO prevede l’organizzazione d’incontri-conferenze interdisciplinari e interattivi presso scuole superiori di II°, biblioteche, centri scientifico-culturali della Città Metropolitana di Firenze. Ad ogni istituzione coinvolta saranno donate copie del volume Un Viaggio Verso l’Inferno, di Massimo Seriacopi, Edizioni Libreria Salvemini.

Parte integrante del progetto è una learning web app quiz, a cui si può accedere collegandosi al sito web www.acpst-dante.it, attraverso cui ogni partecipante può verificare e approfondire le proprie conoscenze sulla Divina Commedia.

Il progetto realizzato con la collaborazione di OPC – Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Feel Crowd, Edizioni Libreria Salvemini, PortaleRagazzi.it – Fondazione Cr Firenze; con il contributo della Città Metropolitana di Firenze, e il sostegno di MOMAX, Anallergo SpA, iprob e ChiantiBanca, in qualità di main sponsor.