Uno sguardo al progetto “Arte oltre i confini”

arte oltre confine foto2

Siamosolidali, il progetto dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, quest’anno ha dato il via a un’iniziativa tesa a rafforzare e sostenere percorsi di accessibilità al patrimonio culturale e artistico presente nella città di Firenze. L’iniziativa promossa da Siamosolidali si affianca al progetto guidato dal Dipartimento Educazione di Palazzo Strozzi, “Connessioni”.

Si tratta di un  progetto rivolto a gruppi di persone con disabilità fisiche, disagio psichico e disturbi cognitivi e si compone di una visita dialogica in mostra pensata in base alle caratteristiche del gruppo. La visita prevede l’osservazione di una selezione di opere e il coinvolgimento attivo dei partecipanti.

Accogliendo il bisogno d incrementare iniziative a supporto della programmazione educativa interna ad ogni associazione, SiamoSolidali ha offerto 50 biglietti per la visita guidata alla mostra “Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim”.

La visita guidata alla mostra è un’azione che rientra nelle attività progettate per la costruzione di percorsi di autonomia per i ragazzi con bisogni specifici e si presenta come un viaggio emotivo- sensoriale in cui ognuno, liberamente, esprime e racconta le sensazioni vissute.

Riprendendo una testimonianza di una delle 5 associazioni che hanno usufruito di tale opportunità , il valore di questo progetto è  nel presentarsi come un’azione trasversale, dove “educare significa rendere liberi e l’arte, in tutte le sue forme, esprime una via attraverso la quale è possibile esprimersi e ciascuno di noi, a prescindere dalle proprie caratteristiche, può imparare a scegliere”.

Azioni concrete di inclusione sociale e valorizzazione delle differenze continuano e continueranno ad animare il lavoro di Siamosolidali che riconferma l’iniziativa alla prossima mostra di Palazzo Strozzi “Ai Weiwei. Libero”.