VIA al SIA- Sostegno all’Inclusione Attiva

Sostegno-Inclusione-Attiva-SIA

PER I CITTADINI

Il SIA (Sostegno all’Inclusione Attiva) si rivolge alle famiglie in condizioni disagiate in cui è presente un minore, oppure un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata. La misura prevede l’erogazione di un beneficio economico condizionato all’adesione a un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa. Tale beneficio è proporzionale al numero di componenti familiari, nel caso di famiglie con cinque o più componenti può arrivare fino a i 400 euro.

Le richieste potranno essere presentate a partire dal 2 settembre 2016 presso i comuni.

 

PER I COMUNI

I comuni potranno avanzare le proprie richieste al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 30 dicembre 2016 per la realizzazione dei progetti personalizzati di durata triennale rivolti ai beneficiari del SIA. I comuni potranno accedere sia alle risorse del Fondo Sociale Europeo che del Programma Operativo Nazionale.

Per maggiori informazioni: