AIABA Onlus: "Vado a vivere in campagna"

L’Associazione A.l.A.B.A. onlus dal 1970 è impegnata nella
presa in carico riabilitativa dei soggetti con disturbi dello spettro autistico e da sempre ha come missione l’individuazione di forme sempre più raffinate e idonee di assistenza e cura, nel rispetto delle caratteristiche individuali degli utenti.


Nel corso del tempo, hanno preso vita percorsi e strutture differenziati in base all’età e alle caratteristiche cliniche. Al Centro diurno di Settignano, dove attualmente vengono seguiti soggetti adulti, si è affiancato il Centro diurno di Via G. D’Annunzio per ragazzi adolescenti.


Recentemente, in stretta collaborazione con i Servizi Territoriali, con cui collaboriamo per la presa in carico globale, si è realizzato presso il centro di Settignano un nuovo progetto, che vede coinvolti bambini compresi nella fascia d’età 8-12 anni in piccolo gruppo, al di fuori dell’orario scolastico con interventi abilitativi mirati.


Fin dai primi tempi della sua esistenza l’Associazione dei genitori, in collaborazione con la Direzione, ha ritenuto di fondamentale importanza pensare a un progetto per il futuro dei suoi “ragazzi”, al “dopo di noi”.


I progetti elaborati nel corso di molti anni non hanno fin qui trovato realizzazione. Nonostante le “sconfitte” subite, è sempre rimasta ferma e determinata la convinzione che i “nostri ragazzi” e le loro famiglie, quando necessitino di un inserimento residenziale richiedono ambienti, attività,
operatori quantitativamente e qualitativamente idonei ai loro bisogni.


L’A.l.A.B.A. onlus, grazie all’esperienza pluriennale di
“gruppi autonomia”, realizzati in campagna con soggiorni
in piccoli gruppi e con propri operatori, ha dato vita al “Progetto vado a vivere in campagna” che gradualmente prevede l’approdo verso forme di residenzialità.


Tale progetto “Vado a vivere in campagna” fatto proprio dalla ASL di Firenze e presentato nel luglio 2014 alla Regione Toscana è stato approvato all’interno della delibera regionale “Promozione dell’appropriatezza e miglioramento della qualità nella presa in carico multiprofessionale
per le persone con disturbi dello spettro autistico” (D.G.R. 724/2014).


Il relativo stanziamento economico è per il 50% coperto da stanziamento regionale per la durata di due anni e grazie al contributo del restante 50% da parte dell’Ente Cassa di Risparmio, finalmente abbiamo le risorse per la concreta attuazione del progetto.

Il progetto verrà inaugurato il 2 aprile 2015, alle ore 12.00, presso la struttura Il Borgo di Elisa, Via Faltona, Loc. Larciano, Borgo San Lorenzo (Fi)

Per informazioni tel. al numero 055.8456975.


Invito

Related Posts