Caritas Diocesana di Firenze: raccolta di abiti usati

Dal 2 marzo 2015 nel centro storico nuovo servizio a domicilio con prenotazione telefonica.


Ci sono vestiti, giacche, pantaloni, gonne, borse che giacciono in ogni armadio: tutti i guardaroba hanno un angolo dove vengono custoditi gli abiti smessi che è un piccolo tesoro. Questi indumenti, tutti insieme, formano quintali di stoffa inutilizzata che possono avere una seconda vita. È anche per questo motivo che progetto ‘Ri-vesti’, lanciato nel 1998 da Quadrifoglio con la Caritas Diocesana di Firenze, si estende ora al centro storico un nuovo sistema di raccolta domiciliare per permettere ai residenti di conferire gli abiti usati in modo più agevole.

La fase operativa di servizio, affidata alla Coop sociale San Martino, è effettuata con i cassonetti gialli. Per partecipare alla raccolta basta sistemare gli abiti vecchi (anche non più utilizzabili) all’interno di sacchetti di plastica, chiuderli e depositarli negli appositi contenitori gialli (con il logo della Caritas di Firenze e della Cooperativa San Martino), dislocati presso centri commerciali, scuole, parrocchie, circoli o anche per strada.


Per maggiori informazioni sul progetto, si consiglia la pagina dedicata al progetto Ri-Vesti sul sito della Caritas Diocesana di Firenze e
questo documento sulla raccolta abiti usati

Related Posts