SOCIAL CROWDFUNDERS: il nuovo progetto di Siamosolidali

conferenzastampa

Tirocinio di sei giovani in selezionate associazioni no profit per elaborare un progetto ad hoc di raccolta fondi entro la fine dell’anno

Il dg Ente CRF Gabriele Gori, ‘’Una formula innovativa per formare nuove competenze e aiutare il mondo del volontariato con il talento dei giovani’’

Formare i giovani nella sperimentazione di nuovi strumenti e modelli di ricerca di fondi per il Terzo Settore. E’ lo scopo del progetto pilota fortemente innovativo ‘Social Crowdfunders’, sviluppato e sostenuto da Ente Cassa di Risparmio di Firenze e da Siamosolidali, il portale della Fondazione nato come supporto al variegato mondo dell’associazionismo.

Il progetto prevede la formazione di figure professionali specializzate in questo campo grazie ad una sinergia con imprese di primo piano quali Guanxi (azienda partner di Google aiuta le aziende nella trasformazione dei business), Impact Hub Firenze (che funge da collegamento tra i giovani e le associazioni, si occupa di innovazione sociale e fa parte di una rete internazionale) e Eppela (uno dei più noti portali italiani di crowdfunding).

Il progetto prevede la selezione di 12 giovani (under 35 e residenti a Firenze e provincia) tramite Bando che svolgeranno 12 giornate di formazione di 8 ore ciascuna sul crowdfunding. Al termine del corso i migliori 6 che avranno superato l’esame svolgeranno un tirocinio di sei mesi in altrettante associazioni, selezionate anch’esse attraverso il bando. Il tirocinio, che avrà l’obiettivo di portare alla formulazione un progetto di crowdfunding, sarà suddiviso in 4 mesi di progettazione e realizzazione e in 2 mesi (40 giorni) di lancio dell’iniziativa. In questa fase gli allievi saranno accompagnati da tutor specialisti di Impact Hub. Al termine del corso, a tutti i partecipanti sarà consegnata la certificazione in «Espert in Digital per il No Profit».

I progetti appariranno sulla piattaforma di crowdfunding Eppela per un periodo di 40 giorni con tempistiche differenti. Ente CR Firenze finanzierà il 50% di ciascun progetto fino ad un massimo di 10.000 euro. Per tutta la durata del progetto verranno creati specifici contenuti video, fotografici e testuali riguardanti tutte le attività svolte che verranno veicolati attraverso comunicati stampa, social networks, web e con le newsletters dei soggetti coinvolti.

Per partecipare si rimanda alla pagina del progetto nella sezione Officina di Siamosolidali.

È stato anche creato l’hashtag #SocialCrowdFunders 

‘’Abbiamo voluto aiutare il Terzo Settore con una formula innovativa – dichiara il Direttore generale di Ente CR Firenze, Gabriele Gori – perchè ha assolutamente bisogno di nuove figure professionali capaci di fornire un supporto strategico nel crowdfunding, la nuova frontiera nel fundraising del mondo no profit. Le associazioni prescelte per il progetto conteranno su figure già formate ed operative, di grande aiuto per lo sviluppo della loro azione sul territorio. Da parte nostra, siamo stati non solo finanziatori, bensì anche ideatori e promotori dell’iniziativa, ed è questo il ruolo che stiamo svolgendo sempre più attivamente sul territorio, anche in sinergia con importanti operatori del settore, locali e nazionali. Crediamo molto in questo progetto che è stato pensato  come sviluppo del portale siamosolidali.it, nato nel settembre 2014 e oggi in forte crescita’’.

‘’Questo progetto – osserva il professor Alberto Giusti, Presidente di Guanxi e docente alla scuola di Fundraising di Forlì, che costituisce una eccellenza sul territorio nazionale – ha un obiettivo unico: abilitare dei giovani ad aiutare cause sociali, contribuendo nel contempo a far sviluppare loro competenze in un ambito che dà opportunità senza uguali nel mondo del lavoro. I professionisti che si occupano di digital fundraising sono i più ricercati nel Terzo Settore e le persone certificate Google sono le più ricercate nell’ambito del digital marketing. Unire le due competenze crea dei professionisti completi e opportunità uniche nel valore aggiunto che possono portare ad enti e associazioni no profit (e non solo)’’.

Social Crowdfunders – dichiara Vieri Calogero, Co-fondatore e Presidente di Impact Hub Firenze – è un progetto che si inserisce perfettamente nelle traiettorie di innovazione sociale che Impact hub Firenze sta provando a disegnare sul territorio. Unisce infatti la formazione di figure professionali per il non profit con la ricerca di nuove modalità di coinvolgimento e sostenibilità per le realtà del Terzo Settore”.

Con Social Crowdfunders – osserva Fabio Tamburini, CTO e partner di Eppela – diamo il via ad un importante collaborazione territoriale insieme all’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e al partner Guanxi di Alberto Giusti che parte oggi ma che avrà un respiro temporale ampio. Il crowdfunding rappresenta oggi la modalità più innovativa ed efficace con cui le associazioni e le iniziative imprenditoriali locali possono reperire capitali per il proprio sviluppo. Social Crowdfunders ha però il merito di aggiungere al lavoro di advisoring e alla visibilità mediatica di Eppela, l’importante e mandatorio lavoro legato alla formazione, il supporto necessario per poter affrontare un percorso così impegnativo come quello della creazione e lancio di una campagna efficace sulla nostra piattaforma“.